Giambenini è partner di manifestazioni culturali di alto livello.
Nell’opera realizzata a Castelvecchio di Verona dall’architetto Peter Eisenman, il grande designer americano si è rivolto a Giambenini per il suo duplice dialogo: da un lato interpreta Carlo Scarpa, dall’altro colloquia con la storia del luogo e con la sua storia personale di architetto.
Foto a fianco: (‘Il giardino dei passi perduti’ dell’architetto americano Peter Eisenman – Installazione temporanea nel giardino del Museo di Castelvecchio, Verona).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *