In certi casi il trattamento antialghe può salvare la tua piscina ed evitarti faticosi lavori extra.

Non è così raro che nella struttura compaiano antiestetiche alghe verdognole. Soprattutto all’esterno, basta un temporale, una folata di vento o i residui di creme lasciate dai bagnanti affinché i parametri di cloro e pH si alterino, i disinfettanti siano meno efficaci e i microrganismi proliferino.

Se hai già preso in mano il retino pronto a rimuovere le impurità o hai attivato il robot automatico, ti diciamo subito che le tue attenzioni non basteranno. Per eliminare il problema e debellare le alghe, devi andare all’origine: la disinfezione dell’acqua.

La maggior parte delle volte che le alghe compaiono in piscina è a causa di una cattiva disinfezione. Può darsi che ti sei dimenticato di controllare i parametri per qualche giorno o non hai acceso l’impianto di filtrazione, fatto sta che adesso le alghe stanno proliferando e tu devi correre ai ripari.

Il rimedio contro le alghe

Per fortuna non c’è bisogno di ricorrere a soluzioni drastiche come svuotare la struttura. Prova, invece, a effettuare un trattamento antialghe per riportare l’acqua al suo stato originale:

Come bisogna procedere?

  • Porta il tasso di stabilizzazione a 75mg/l svuotando parte della vasca se necessario,
  • Porta il pH intorno a 7 per facilitare l’ossidazione delle particelle. Per farlo usa i prodotti che impieghi normalmente per la regolazione del pH,
  • Adesso che i valori dell’acqua sono sistemati, procedi versando il disinfettante. Per la superclorazione serve una dose massiccia di cloro. Controlla sempre le indicazioni riportate sulla confezione per non sbagliare,
  • Accendi l’impianto di filtrazione e lascia i filtri in funzione per 24 ore,
  • Controlla che i valori di cloro e pH siano rientrati nei range ottimali.

Per precauzione aggiungi un prodotto antialghe, specifico per questo tipo di problemi.

Prevenire è meglio che curare

Ricordati che la migliore soluzione contro le alghe è la prevenzione. Una buona pulizia della piscina garantisce una corretta igiene e una balneazione sicura.

  • Tutti i giorni controlla i parametri dell’acqua con cura e provvedi al dosaggio dei prodotti chimici necessari. Le moderne centraline elettroniche eseguono la misurazione e il relativo dosaggio in automatico senza errori. Comodo vero?
  • Lava i filtri quando è necessario in modo che siano sempre efficaci nel trattenere le particelle di sporco e nella depurazione dell’acqua.
  • Controlla gli skimmer o il bordo sfioratore e rimuovi lo sporco e i detriti che l’impianto di filtrazione non riesce a eliminare.
  • Rimuovi le impurità dalla superficie dell’acqua con un apposito retino e copri la piscina quando non la utilizzi con una buona copertura. Per l’estate sono comodissime le coperture isotermiche, leggere e resistenti.
  • Pulisci le pareti e il fondo vasca. Per questo compito gravoso fatti aiutare dai robot automatici, che una volta impostati lavorano da soli e riescono ad arrivare in ogni angolo, anche il più angusto.

Se le alghe rappresentano un problema nella tua piscina e non sai come risolverlo, contatta un esperto. L’aiuto prezioso di una persona competente farà tornare l’acqua della tua struttura cristallina senza alcuno stress per te

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *