Torniamo a prenderci cura del giardino dopo l’estate

Durante l’estate il giardino è stato un luogo bellissimo in cui goderti le belle giornate e il sole.

Ma dopo esserti preso cura del tuo giardino durante l’estate è ora di pensare al lavoro da fare durante l’autunno. In primo luogo bisognerà valutare la situazione di partenza e quindi decidere in ordine di priorità come procedere.

In primo luogo si partirà sempre dalla pulizia e dalla rimozione di rami e foglie secche, al fine di avere una situazione più chiara dello stato di salute delle tue piante e del tuo giardino.

Come preparare il giardino all’inverno

Il cambio di temperatura invernale, che tipicamente è repentino, soprattutto se si considerano le prime gelate notturne. Terreno, prato, piante, alberi e fiori vanno preparati adeguatamente per non rovinare il lavoro fatto fino a quel momento.

Indubbiamente l’aspetto del tuo giardino cambierà durante l’autunno e ancor di più durante l’inverno, ma oramai lo sai bene. Così come sai bene che il lavoro che c’è da fare al cambio di stagione non è da poco. Ecco che la pigrizia è da mettere al bando e armarsi di rastrello o soffiafoglie è la prima cosa da fare.

L’alternativa è quella di affidarsi ad uno dei nostri giardinieri esperti.

Curare il prato e l’erba durante l’inverno

Come si è detto ogni elemento del tuo giardino ha esigenze diverse: il prato andrà tagliato in modo che la tosatura duri fino alla primavera. A seconda della zona geografica in cui si vive si può anche scegliere di “forare” il terreno con un forcone per garantire un drenaggio migliore durante la stagione delle piogge.

Noi di Giambenini ci avvaliamo di prodotti naturali altamente performanti che ci consentono di curare al meglio il tuo prato, soprattutto in una fase delicata come è quella del passaggio dalla stagione calda alla stagione fredda.

In primo luogo ci si accerterà che il prato sia sano, verde e brillante. Qualora vi fosse presenza di zone ingiallite si provvederà ad intervenire con un fertilizzante azotato, meglio se naturale. Più in generale le zone in sofferenza, qualora ci fossero, dovranno essere trattate con prodotti specifici e naturali che andranno dosati al meglio sia per evitare sprechi che, soprattutto, per evitare di “bruciare” le piante con troppo prodotto.

Come preparare le piante al freddo

Coprire le piante

Quando si progetta un giardino, si cerca sempre di inserire piante che possano vivere bene (o almeno non soffrire troppo) durante tutte le stagioni.

Certamente saranno presenti delle piante, magari tropicali, che invece è bene proteggere con dei teli termici sulla chioma. Per quanto riguarda le radici sarà invece 

Portare in casa le piante delicate

É inevitabile che al cambio di stagione ci sia un viavai di piante tra il dentro e il fuori e viceversa.

Questo serve per proteggere le piante più delicate e per garantire la loro salute e longevità.

Il cambio di stagione è un momento molto importante per fertilizzare le piante, per rimuovere le eventuali parti e/o foglie morte o in sofferenza, garantendo che tutte le risorse della pianta vengano destinate a quelle forti e che quindi hanno maggiore probabilità di continuare a vivere in salute.

Curare le piante perenni e le aromatiche

Le perenni sono piante che resistono molto bene ai cambi di stagione e alle temperature più rigide come possono essere quelle invernali, soprattutto in determinate aree geografiche.

Le piante perenni, soprattutto se sono già mature, sono molto resistenti e presumibilmente hanno raggiunto già dimensioni significative che ne impediscono lo spostamento o in casa o su un patio qualora ne avessimo uno.

Diversamente per le piante aromatiche che per quanto siano perenni, possono comunque soffrire durante i periodi in cui le temperature arrivano vicino allo zero.

In questo caso la soluzione migliore, trattandosi tendenzialmente di piante di piccole e medie dimensioni, sarebbe di rientrare in casa o almeno in un luogo più riparato del proprio giardino le piante aromatiche. Trattandosi di piante mediterranee bisogna sempre tenere conto che hanno bisogno di sole, per tanto qualunque soluzione si scelga (soprattutto in funzione delle temperature rigide invernali), ricordarsi di mantenere una piena esposizione soleggiata.

Scegliere un giardiniere esperto

Prendere le giuste decisioni in questo cambio di stagione sarà decisivo per la salute e il benessere del tuo giardino, durante l’autunno e soprattutto durante l’inverno.

Avvalersi almeno della consulenza di un giardiniere esperto significa garantire anche una rigogliosa fioritura durante la primavera.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *